Pittore di lampante derivazione onirica. Solo in apparenza, al centro degli interessi  dell’artista siciliano c’è una costante raffigurazione dell’uomo, della donna, dei silenzi interpersonali, dove vive, in effetti, l’enigma di una condizione esistenziale. Affronta anche la natura e il paesaggio attraverso una forza visionaria che lo allontana dalla realtà e lo avvicina alla fiaba. La bellezza dei segni armoniosi, dei toni e contro toni vibranti rendono ulteriormente arcano il suo messaggio poetico. I colori non sono quelli  del vero, ma scaturiscono dalla sua sensibilità interiore, di chi conosce il Museo del secolo scorso: la pittura fauve, la ricerca di Paul Cézanne e quella di Amedeo Modigliani. Adopera la fantasia per trasportarci fuori dal reale avvicinandoci all’utopia del bello fine a se stesso. Stefano Puleo è maestro dei silenzi e dell’illusorio, senza rinunciare, con questo, ad esprimere un dolce omaggio alla sua gente e alla sua terra.

Stefano Puleo

P. IVA 01122350877

Hj-Gallery.jpg